comune-magione
sistema-museo
CERCA
NEWSLETTER
 
 
NEWS
Archivio news
Torna alle news
dal 2 al 4 settembre 2016

De Seta, Saccomanno, Ferracuti al Festival delle Corrispondenze di Monte del Lago 

Acquisite, grazie alla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, circa 500 lettere inedite della famiglia Aganoor-Pompilj 

«Una quinta edizione che si annuncia ricca di eventi di assoluta qualità  proposti in un format capace di parlare a tutti, di coinvolgere a diversi livelli, con mostre incontri dibattiti presentazioni di libri e spettacoli musicali, spaziando dalla riflessione storica alle sfide della comunicazione più contemporanea». È quanto dichiarato dal presidente del Consiglio comunale di Magione con delega alla cultura, Vanni Ruggeri, in occasione della presentazione dell’edizione 2016  del Festival delle Corrispondenze in programma dal primo al 4 settembre a Monte del Lago, Magione (Pg). 

«Un palinsesto reso possibile – ha spiegato  –  grazie alla collaborazione di associazioni, prima fra tutte la Pro Monte del Lago e di importanti istituzioni culturali di livello regionale, tra cui la Soprintendenza archivistica e bibliografica dell’Umbria e delle Marche, l’Isuc e il Teatro Stabile dell’Umbria che testimonia la bontà di un progetto culturale in costante crescita». 

Tema conduttore di quest’anno, il viaggio, da sempre occasione privilegiata di scambi epistolari, argomento della giornata di studio curata dall’Isuc e della lectio magistralis del prof. Cesare De Seta  massimo esperto del Grand Tour, ma anche al centro delle riflessioni sull’attuale ruolo dei social e dei blog di settore, nonché della storia dei portalettere raccontata da Angelo Ferracuti. Di grande rilievo le novità aganooriane presentate quest’anno, con importanti ritrovamenti e acquisizioni di corrispondenza inedita da parte del Comune di Magione grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia. 

A chiudere il programma domenica 4 settembre, dopo la premiazione del Premio letterario nazionale Vittoria Aganoor Pompilj, giunto ormai alla diciassettesima edizione, l’appassionato e coinvolgente spettacolo teatrale di Fabrizio Saccomanno, che porta in scena una delle corrispondenze più drammaticamente note del Novecento: le lettere dal carcere di Antonio Gramsci accompagnato dal pianoforte di Admir Shkurtaj. 

La manifestazione, arrivata alla quinta edizione, è organizzata dal Comune di Magione in collaborazione con la Pro loco di Monte del Lago e con il supporto dell’Istituto per la storia dell’Umbria contemporanea. L’evento quest’anno, dopo la collaborazione don il Corciano Festival prosegue nella volontà di aprirsi a sempre nuove collaborazione tra cui il Festival della Lettere di Milano che presenterà una sua produzione. Anche quest’anno il Festival sarà accompagnato dalla tradizionale Zzurla di Monte del Lago con cene al lume di candela negli splendidi giardini di villa Aganoor.

INTERVENUTI - Alla presentazione del programma sono intervenuti Vanni Ruggeri, presidente del Consiglio comunale di Magione con delega alla cultura; Maurizio Tarantino, direzione scientifica del Festival; Alberto Sorbini direttore del’Istituto per la storia contemporanea dell’Umbria (Isuc); Eugenio Miccio associazione culturale Pro Monte del Lago; Luigina Miccio, organizzazione festival; Paolo Galmacci presidente Coro lirico dell’Umbria

COLLABORAZIONI – Il Festival oltre a vantare importanti collaborazioni con Università, soprintendenze e istituti di ricerca che ogni anno contribuiscono all’organizzazione di eventi e incontri a cui partecipano ricercatori di fama nazionale e internazionale ha da quest’anno avviato collaborazioni con altre iniziative di alto spessore culturale come il Corciano Festival e il Festival delle lettere di Milano.

STORIA DEL FESTIVAL - Nato nell’ambito del premio letterario nazionale Vittoria Aganoor Pompilj che, giunto alla XVII edizione, vanta tra i carteggi premiati quelli di Elsa Morante, Elena Croce, Piero Calamandrei, il festival ha raggiunto negli anni una propria autonomia, affermandosi quale contesto qualificante per studiosi e ricercatori impegnati nello studio, nell’edizione critica, nell’indagine storico-archivistica di lettere e carteggi. 

MONTE DEL LAGO con le sue belle dimore che portano memoria di epistolari politici, familiari, scientifici e letterari come quelli intercorsi tra Giacomo Puccini e il musicologo Riccardo Schnabl che qui si fece costruire una splendida villa affacciata sul lago, o tra la poetessa Vittoria Aganoor e i più importanti letterati della Bell'Époque, è il luogo ideale per un festival che celebra l’arte epistolare tra passato, presente e futuro.

INFO

Il programma completo è consultabile sul sito www.corrispondenzetrasimeno.it

Aggiornamenti sulla pagina fb Festival delle corrispondenze.

APPUNTAMENTI - Anteprima giovedì 1 settembre con il Coro lirico dell’Umbria che porterà in scena "Suor Angelica” opera lirica in un atto di Giacomo Puccini (ore 21 giardini di villa Aganoor).  Le novità aganooriane saranno il tema della conferenza di apertura, "Fogli sparsi. Il recupero delle carte della famiglia Aganoor-Pompilj” venerdì 2 settembre, ore 16, sala conferenza Villa Aganoor cui farà seguito l’inaugurazione della mostra "L’intimità violata. Le lettere delle famiglie Aganoor-Pompilj” nell’ambito della mostra l’artista Cinzia Verni interpreterà, attraverso i suoi famosi abiti-racconto, il percorso espositivo. La mostra è realizzata con il supporto della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e realizzata in collaborazione con la mostra "Isabella, Vittoria e le altre. La Belle Époque al femminile sulle sponde del Trasimeno” presente al Museo della Pesca di San Feliciano dal primo settembre al 25 dicembre 2016.

Tra i tanti appuntamenti da segnalare nella giornata di sabato il convegno promosso dall’Istituto per la storia dell’Umbria contemporanea (Isuc) Lettere di viaggio, lettere in viaggio. La corrispondenza epistolare tra commercio, turismo ed erudizione e la presentazione del libro di Angelo Ferracuti Andare, camminare, lavorare. L’Italia raccontata dai portalettere. Domenica 4 Le lettere dei viaggiatori sulla via del Grand Tour Lectio magistralis del Prof. Cesare de Seta, Università degli Studi Federico II di Napoli e, nel pomeriggio,  ore 16.00 Cerimonia di premiazione XVII edizione Premio Vittoria Aganoor Pompilj. Omaggio ai cento anni del Palazzo delle poste con l’incontro"In istucco e cemento" Il Palazzo delle Poste a Perugia di Osvaldo Armanni (1916) con Paolo Belardi e Giovanna Ramaccini, Università degli Studi di Perugia. Spazio anche alle forme di scrittura più contemporanee, social, blog e tripadvisor con la presentazione del libro Sopravvivere a TripAdvisor. Sfruttare il potere delle recensioni senza farsi sfruttare e con la tavola rotonda Dalla posta ai post L’evoluzione della comunicazione contemporanea tra blog e social coordinata da Marco Raspati, Hub Corciano – Business Developer div. Coworking.



Web Agency: Graficherò